I necci

Chi non conosce i necci?

Per fare i necci basta un pò di farina di castagne spenta nell’acqua, un pizzico di sale ed è fatto! Per farli oggi si usano dei ferri fatti a forbice che vengono unti con olio ogni volta che si cucina un neccio, si usa la cucina a gas.

Un tempo invece si usavano i testi che erano dischi di pietra arenaria rotondi di circa 15 centimetri di diametro che si mettevano a scaldare vicino al fuoco del camino fino a farli diventare roventi. Poi si procedeva, su ogni testo venivano poste delle foglie di castagno precedentemente ammollate in acqua calda, un mestolino di pastella, poi altre foglie e sopra un altro testo e così si faceva una specie di torre vicino al fuoco e dopo 15 minuti i necci erano pronti.

I necci sono buoni con la ricotta, con il pecorino e si possono fare anche “incicciati” ovvero cotti insieme a pezzetti di salsiccia o rigatino.

Credete, sono davvero una delizia!